Basilicata Road to Road

from430

Basilicata Road to Road

Data di Partenza

25 Aug - 25 Aug

Durata

7 Giorni 6 Notti

Destinazione

Basilicata Road to Road

Posti disponibili

40

BASILICATA ROAD TO ROAD: MAGIA E MISTERO
Dal 25 al 31 Agosto 2018 (7 giorni / 6 notti).

CAPARRA
(da versare in agenzia)

€ 350,00

SALDO
(il giorno della partenza)

€ 80,00

GUIDA AMBIENTALE
PRENOTAZIONE

entro il 25 Luglio 2018

ALLOGGIO

Albergo in mezza pensione

VIAGGIO

in auto con mezzi propri

La Basilicata, anticamente chiamata Lucania, è una regione dalle mille sfaccettature che messe insieme formano questo territorio incastrato tra Puglia, Campania e Calabria, baciata da due mari e protetta da alte catene montuose e immensi spazi verdi, alcuni dei quali oggi sono diventati veri e propri parchi nazionali come quelli del Pollino e della Val D’Agri; terra dimenticata, terra abbandonata, terra di misteri e leggende, terra di prodi guerrieri, terra di grandi tradizioni tramandate nei secoli, terra di contrasti, terra ricca di storia e cultura che ha in Matera la figlia prediletta, una regina senza eguali, patrimonio dell’Umanità UNESCO. La Basilicata è pronta a sorprendere e a rapire il viaggiatore curioso e attento come farebbe una donna ammaliante con il suo amante, per portarlo a vivere emozioni profonde che resteranno per sempre scolpite nel suo cuore errante.

Viaggio in auto: Partenza Pesaro alle ore 08:30 – stop Laghi di Monticchio – Arrivo Marsicovetere.
Tempi e costi: 5 h 05 min – 489 km – Euro 67,00 circa (pedaggio e carburante).

Alloggio: Albergo in mezza pensione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 430,00
(caparra + saldo guida ambientale)

La quota comprende

  • ALLOGGIO (albergo "La Foresta" di Badia Prataglia)

  • GUIDA AMBIENTALE

La quota non comprende

  • TRASPORTO (in auto con mezzi propri)

  • PEDAGGIO E CARBURANTE: € 67,00 circa

Programma

Giorno 1

Sabato 25 Agosto

Laghi di Monticchio - Marsicovetere

Il nostro lungo viaggio verso la Lucania, terra magica e misteriosa, non può che iniziare con una fermata in uno dei luoghi per eccellenza di questa terra: Il Monte Vulture, antico vulcano spento, che ha lasciato come frutto della sua attività vulcanica uno dei vitigni endemici più interessanti e pregiati del sud Italia, l’Aglianico, che da vita a eccellenti vini rossi, una terra conquistata da Federico II Di Svevia, la cui eredità è testimoniata da diversi castelli come quello maestoso della vicina Melfi e lo scenario suggestivo dei Laghi di Monticchio, antiche bocche vulcaniche, oggi Riserva Regionale Lago Piccolo di Monticchio.
Giorno 2

Domenica 26 Agosto

Barricelle (654m) – Civita (850 m)– esercizi Grounding – Marsicovetere (1037 m) – Barricelle (mattino); Pomeriggio visita Grumentum e Lago del Pertusillo

Giorno dedicato alla scoperta dell’area attorno all’agriturismo il Querceto entrando nel querceto (da lì il nome della struttura) di proprietà, entrando in contatto diretto con questa terra antica e selvaggia; ammireremo le viste mozzafiato sul parco Nazionale della Val D’Agridalla Civita, piccolo dosso, antico luogo di culto pagano alla Dea Terra e termineremo la mattinata visitando Marsicovetere, fondata da una colonia dell’antico popolo della Marsica, tipico borgo arroccato su uno sperone di roccia affacciato alla Val D’Agri. Il pomeriggio per chi vorrà lo dedicheremo alla civiltà romana, che nei resti archeologici di Grumentum( chiamata anche la Piccola Pompei), trova la sua massima testimonianza.
Giorno 3

Lunedì 27 Agosto

Il Querceto – Monte Volturino (1836 m) – Il Querceto

Prima vera escursione di questa avventura in Basilicata, con una vera e propria scalata a una delle cime più alte della Basilicata centrale, Il Monte Volturino, dal latino “vultur”, che significa avvoltoio. Una montagna contornata da boschi di faggi e praterie dove pascolano incontrastate le mucche, che ci ricordano il tipico ambiente alpino. Sarà la prima vera prova per testare i muscoli delle nostre gambe!
Giorno 4

Martedì 28 Agosto

Il Querceto - Camminata Abetina Laurenzana Castelmezzano e Pietrapertosa/ Dolomiti Lucane – rientro

Emozioni dopo emozioni in questa giornata centrale del nostro viaggio in Basilicata. Non potevamo non visitare alcuni dei luoghi più magici e stupefacenti di questa meravigliosa terra, come l’Abetina di Laurenzana, uno dei pochi relitti presenti nell’Italia meridionale di bosco misto di cerro, faggio e abete bianco, oppure i borghi di Castelmezzano e Pietrapertosa, incastonati come gemme in una delle meraviglie naturalistiche di tutto il Mezzogiorno: Le Dolomiti Lucane, che ricordano vagamente le più celebri vette trentine e venete. Come ciliegina sulla torta perché non provare l’ebbrezza di volare come le aquile sospesi nel vuoto con il Volo dell’Angelo (non consigliabile per chi soffre di vertigini)!
Giorno 5

Mercoledì 29 Agosto

Il querceto – Madonna del Pollino (1537 m) – Giardino degli Dei ( 2053 m)– Il querceto

Oggi saremo nel regno di sua Maestà il Monte Pollino, visiteremo uno dei luoghi più magici e suggestivi di questo incredibile parco Nazionale, il Giardino degli Dei, la “Grande Porta del Pollino” e avremo modo di goderci la maestosità dei suoi abitanti ancestrali, i pini loricati, simbolo incontrastato del Parco Nazionale del Pollino. Uno scenario unico e straordinario che lascerà il camminatore senza fiato (in tutti i sensi).
Giorno 6

Giovedì 30 Agosto

Barricelle – Matera e i Sassi – Murgia Materana – rientro

Non potevamo lasciare questa bellissima regione senza visitare una delle città più uniche al mondo e simbolo di un pezzo d’Italia rinato dalle proprie ceneri (negli Anni 50 Matera era considerata “la vergogna d’Italia” per il degrado in cui i suoi abitanti vivevano, agli albori del boom economico che travolse il suo centro storico), oggi il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO, un luogo antichissimo (oltre 5000 anni di storia) da preservare e mostrare con orgoglio al mondo intero. Matera e i suoi Sassi saranno inoltre al centro dello scenario culturale e turistico mondiale, essendo stata scelta come Capitale Europea della Cultura nel 2019.
Giorno 7

Venerdì 31 Agosto

Barricelle – Venosa e visitare Incompiuta – arrivo Pesaro

Come all’andata non sarà semplicemente un viaggio di rientro, ma avremo l’occasione di fermarci in uno dei borghi più belli d’Italia, Venosa, patria del poeta latino Orazio, che conserva tra le sue perle architettoniche un esempio di arte romanica tra le più notevoli del Sud Italia, l’Abbazia della SS. Trinità, l’Incompiuta, eretta su una basilica paleocristiana del VII secolo, opera voluta da Roberto Il Guiscardo come sacrario della sua famiglia di origine, Gli Altavilla. Sarà anche il nostro ultimo saluto a questa incredibile e antica terra, La Lucania.

Ti interessa questo viaggio?

Richiedi maggiori informazioni!

  Ho letto e accetto la politica sulla privacy